Please, in order to use the application, enable script in your browser.

SUCCESSIONI ERED. » dott. Raffaele Starace, agronomo

 

 

 

Fai da te, senza me??! Aih aih aih!

 

 

 

 

la dichiarazione di successione

 

 

ATTIVITÀ DELLO STUDIO:

- Assistenza progetti di divisione ereditari con formazione quote

- Assistenza per la redazione della dichiarazione di successione

- Ricerche catastali sugli immobili

- Registrazione della denuncia di successione presso la Dir. Prov. dell’AgenziaEntrate (ex ufficio del registro)

- Redazione e registrazione delle Volture al NCEU e NCT

- esecuzione di frazionamenti catastali conseguenti progetto di divisione

 

 

Attenzione:

PRENOTA L’APPUNTAMENTO ALL’AGENZIAENTRATE

è disponibile la prenotazione on-line dell’appuntamento per poter effettuare la registrazione della successione all’Agenziaentrate: invece di fare lunghe fila, il professionista può prenotare la data e l’ora per la registrazione e, presentarsi solo pochi minuti prima: CLICCA

 



Attenzione: dal 1° gennaio 2014 gli interessi legali per il conteggio del RAVVEDIMENTO OPEROSO sono l'1%

 

CHI DEVE PRESENTARLA

Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione:

1.      i chiamati all'eredità (per legge o per testamento, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunziato) ed i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali

2.      gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta

3.      gli amministratori dell’eredità

4.      i curatori delle eredità giacenti

5.      gli esecutori testamentari

6.      i trust.

NB: Se più persone sono obbligate alla presentazione della dichiarazione è sufficiente presentarne una.

 

Chi non deve (esonero)

Non c'è obbligo di dichiarazione se l'eredità è devoluta al coniuge e ai parenti in linea retta del defunto e l'attivo ereditario ha un valore non superiore a 25.823 euro e non comprende beni immobili o diritti reali immobiliari. Queste condizioni possono venire a mancare per effetto di sopravvenienze ereditarie.

 

Attenzione
Gli eredi ed i legatari che hanno presentato la dichiarazione di successione in cui sono indicati beni immobili sono esonerati dall’obbligo della dichiarazione ai fini dell’imposta municipale propria (Imu). Spetta, infatti, agli uffici dell’Agenzia delle Entrate, competenti a ricevere la dichiarazione di successione, trasmetterne copia a ciascun Comune in cui sono ubicati gli immobili.

 

 

Come e quando

La dichiarazione deve essere presentata entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide (data del decesso del contribuente).

È necessario compilare l’apposito modulo (modello 4) disponibile presso gli uffici dell’Agenzia e successivamente presentarlo all’ufficio nella cui circoscrizione era fissata l’ultima residenza del defunto.

Attenzione: 
i dati catastali relativi agli immobili oggetto della dichiarazione di successione vengono acquisiti d’ufficio dall’Agenzia delle Entrate; i contribuenti non sono, quindi, più tenuti ad allegare alla dichiarazione gli “estratti catastali” (risoluzione n. 11/E del 13 febbraio 2013).

Se si utilizza un modello differente, la dichiarazione risulta nulla.

Se il defunto non aveva la residenza in Italia, la denuncia di successione deve essere presentata all’ufficio dell’Agenzia nella cui circoscrizione era stata fissata l’ultima residenza italiana.

Se non si è a conoscenza di quest’ultima, la denuncia va presentata alla Direzione Provinciale II di ROMA - Ufficio Territoriale ROMA 6 - EUR TORRINO, in Via Canton 20 - CAP 00144 Roma.

Attenzione
Entro 30 giorni dalla presentazione della dichiarazione di successione è necessario presentare la richiesta di voltura degli immobili agli uffici provinciali - Territorio dell'Agenzia.

 

 

 

 

Modello da compilare per la successione (modulo 4)

Il presente Modulo 4 “Dichiarazione di successione” sostituisce quello finora usato per uniformarne la veste grafica alle altre dichiarazioni fiscali.

Il modello è composto da più quadri, contrassegnati da una lettera e da un titolo, nei quali vanno indicati gli eredi e i legatari, l’attivo ereditario (costituito da immobili e diritti reali immobiliari, azioni, titoli, quote di partecipazione non quotate in borsa né negoziate al mercato ristretto, aziende, altri beni), le donazioni e le liberalità effettuate dal defunto e le passività. L’ultima parte è, invece, riservata all’ufficio.

Quante copie compilare?

Caso 1: solo terreni o solo fabbricati:

1 copia richiedente

1 copia ufficio registro (agenziaentrate)

1 copia Comune per IMU

1 copia voltura (terreni o fabbricati)

Totale 4 copie

 

Caso 2: terreni e fabbricati:

1 copia richiedente

1 copia ufficio registro (agenziaentrate)

1 copia Comune per IMU

1 copia voltura (terreni)

1 copia voltura (fabbricati)

Totale 5 copie

 

Modello di dichiarazione (modello 4) - pdf (234.61 KB)

Istruzioni al modello di dichiarazione - pdf (545.88 KB)

 

 

Documenti da allegare alla dichiarazione di successione

Compilare la dichiarazione di successione sul Modulo 4 ufficiale

Allegare:

a) autocertificazione morte (*)

b) autodichiarazione apertura di successione ed eredi (*)

c) autodichiarazione dati catastali (*)

d) autodichiarazione destinazione urbanistica (terreni) (*)

e) autodichiarazione agevolazione 1° casa (se del caso) (*)

f) la copia autentica del verbale di pubblicazione del testamento, se presente;

g) la copia autentica dell'ultimo bilancio delle società le cui partecipazioni sono cadute in

successione;
h) i documenti di prova delle passività deducibili;
i) la copia autentica della dichiarazione di rinuncia all'eredità, se presente;
l) l'inventario, se è stato redatto in conformità alla legge;

m) attestato di autoliquidazione con allegata quietanza;

n) copia documenti di riconoscimento ;

o) delega alla registrazione (se del caso).

 

(*) Art. 15 comma 1, Legge 12 novembre 2011 N. 183



Compilazione del modello F23

Punto 4 => generalità erede dichiarante

Punto 5 => generalità de cuius

Punto 6 codice Ufficio o Ente =>  (se Castellammare di Stabia: TEL)

Altrimenti ricercarlo al link sottostante

Tabelle dei codici degli uffici finanziari e delle Direzioni Regionali e Provinciali  (aggiornamento del 20 novembre 2012)

Punto 7 => non mettere niente

Punto 8 => niente

Punto 9 Causale => per le successioni è SA

Tabella delle causali (aggiornamento del 22 aprile 2004)

Punto 10 Estremi dell’atto o del documento => inserire solo l’anno di apertura della successione (decesso)

 

Per il versamento di tali tributi va utilizzato il modello F23.

Le imposte da versare - pdf (16.41 KB)

 

 

Compilazione del prospetto di autoliquidazione delle imposte

 

Esempio di compilazione del prospetto:

 

Prospetto di liquidazione

Imposte Ipotecaria, Catastale, Sostitutiva di quella Comunale sull’incremento di valore degli immobili, di bollo e della Tassa Ipotecaria

 

Cod. Trib.

descrizione

importo

649 T

LIQUIDAZIONE IMPOSTA IPOTECARIA   2%

 

Su € 2.542,51

€ 50,85

 

Per agevolazioni prima casa          SI þ   NO o

2 x €  168,00

€ 386,85

 

 

 

 

737 T

LIQUIDAZIONE IMPOSTA CATASTALE 1%

 

Su € 2.542,51

€  25,43

 

Per agevolazioni prima casa          SI þ   NO o

2 x €  168,00

€ 361,43

 

 

 

 

722 T

LIQUIDAZIONE IMPOSTA SOSTITUTIVA  1%

 

Valore tassato €

 € -

 

Solo se superiore a € 129.114,22 dal 1977 al 31.12.99

Solo se superiore a € 180.759,91 dal 2000 al 30.06.2000

dal 01.07.2000 (apert. Suc.) non dovuta

 

 

€  0,00

€ 0,00

 

964 T

TRIBUTI SPECIALI

 

come da tariffa approvata dalla DRU con nota n.2004/3196 del 9 marzo 2004

 

 

 

€ 24,80

778 T

TASSA IPOTECARIA

 

 € 35,00 per ciascuna conservatoria

 

 

 Numero conservatorie

1

€ 35,00

456 T

IMPOSTA DI BOLLO

 

 € 64,00 per Uff. Provinc. Territorio ex  conservatoria

 

 Numero conservatorie

1

€ 64,00

 

 

 

SANZIONE

CON RAVVEDIMENTO SPONTANEO DELL’EREDE

 

þ 674T Sanzione imposte e Tasse

€ 29,37

 

þ 675T Sanzione bollo

€ 2,19

€ 69,68

þ 672T Sanzione minima imp. succ.

þ 731T Interessi legali


 

€ 32,35

€ 2,65


 

 

SOMMA TOTALE DA VERSARE

€ 936,24

 

Scarica il prospetto e riempi con i dati calcolati

Prospetto di autoliquidazione delle imposte - pdf (26.93 KB)

 

 

Attenzione: Fai da Te senza me??! Aih, aih aih!!!
La dichiarazione deve essere presentata
entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide (data del decesso del contribuente).

 

Entro 30 giorni dalla presentazione della dichiarazione di successione è necessario presentare la richiesta di voltura degli immobili agli uffici provinciali - Territorio dell'Agenzia.

 

 

 


 

 

 

 

Attenzione: Successioni oltre la scadenza
La dichiarazione deve essere presentata
entro 12 mesi dalla data di apertura della successione (data del decesso del contribuente). Per regolarizzare la registrazione oltre il termine di 1 anno dal decesso le cose non sono semplicissime: se hai un software per il calcolo del Ravvedimento operoso (pagamento spontaneo delle sanzioni ed interessi), BENE, NON LO USARE che sicuramente i calcoli non saranno accettati dall’Ufficio del Registro e dovrai riandare nuovamente il giorno dopo...  …per cui, ascolta me:

I casi sono 3:

primo caso: entro 14 gg. dalla scadenza

secondo caso: 14 gg.÷30gg. dalla scadenza

terzo caso: oltre 30 gg. ma entro l’anno (dalla scadenza)

 

le sanzioni sono 4:

674T: ipoteca/catasto/tassa ipot.

675T: bollo

672T:tardiva registrazione

731T: interessi

Causale: SZ

Anno: Quello del decesso

 

Come si procede per i calcoli (raf2013)

sanzione 674T

ipoteca+catasto+tassa ipotecaria

calcolare la somma: imposta ipotecaria+catastale+tassa ipotecaria = esempio X

entro 14 gg. => 0,2% al giorno (per un massimo di 14 giorni) su X

15÷30 gg. => 3% su X

31 gg.÷entro l’anno => 3,75% su X

oltre l’anno (dalla scadenza, quindi dopo i 2 anni) => 30% su X

 

 

sanzione 675T

bollo

Imponibile: 64 euro (bollo vigente 2013)

nei 30 gg. => 12% su € 64 = € 7,68

oltre i gg. ed entro l’anno => 15% su € 64 = € 9,60

oltre l’anno (dalla scadenza, quindi dopo i 2 anni) => 30% su € 64 = € 19,20


sanzione 672T

tardiva registrazione

Imponibile: 258 euro

nei 30 gg. => 12% su € 258 = € 30,96

oltre i 30 gg. ed entro l’anno => 15% su € 258 = € 38,70

oltre l’anno (dalla scadenza, quindi dopo i 2 anni) => 1/3 di 258 = 86,00€

 

sanzione 731T

interessi

Solo su imposte (imponibile = X)

Formula: importo imponibile x int.% : 365 x gg.rit.

dal

al

tasso legale

01/01/2001

31/12/2001

3,50%

01/01/2002

31/12/2003

3%

01/01/2004

...

2,50%

 

 

 

 


Normativa

Testo unico delle disposizioni concernenti l'imposta sulle successioni e donazioni TU del 31 ottobre 1990 n. 346  CLICCA

 

Risoluzione n. 11 del 13/02/2013 - pdf - Consulenza giuridica - Uffici dell’Amministrazione finanziaria - Allegati alla dichiarazione di successione - art. 30 del D.Lgs. n. 346 del 1990 - Estratti catastali relativi agli immobili

 

Risoluzione n. 8 del 13/01/2012 - pdf - Interpello ai sensi dell’articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Rettifica di valore degli immobili inseriti nella dichiarazione di successione - Decreto Legislativo 31 ottobre 1990, n. 346, articolo 31