Per utilizzare l'applicazione, abilita gli script nel tuo browser.

PAT. FITOFARMACI » dott. Raffaele Starace, agronomo

Ignorantia legis non excusat

 

Raffaele Starace: 

- Consulente Fitopatologico  ABILITAZIONE N. 210 EL 20/05/2016

- Abilitazione per acquisto, uso di Prodotti Fitosanitari (ex Patentino Fitofarmaci) TESSERA N. 17058/16


NAPOLI

Fascicolo didattico per l'ottenimento del Patentino Fitofarmaci (agg. sett. 2015)  CLICCA



PATENTINO FITOFARMACI: DAL 26 NOVEMBRE 2015 => obbligo per chiunque acquisti e/o usi fitofarmaci.

Ricordiamo a noi stessi che dal 26 novembre 2015 entrerà in vigore l’obbligatorietà del “certificato di abilitazione all’acquisto ed all’impiego” (patentino) per tutti gli utilizzatori professionali di prodotti fitosanitari (anche per tutti coloro che svolgono attività di manutenzione del verde) secondo le regole del PAN. Fermo restando, però, che le autorizzazioni rilasciate con i sistemi previgenti a quelli indicati dal PAN rimangono valide anche dopo il 26 novembre 2015 e fino alla naturale data di scadenza (cinque anni dal rilascio).

La
sanzione prevista dal DL 150 del 14/08/2012 per l’acquisto o utilizzo di prodotti fitosanitari e di coadiuvanti senza essere in possesso del “certificato/patentino” va da 5.000 a 20.000 €. Sempre a decorrere dal 26 novembre 2015, chiunque svolga un’attività di vendita di prodotti fitosanitari o di consulenza sull’impiego di tali prodotti deve essere in possesso degli specifici “certificato di abilitazione alla vendita” e “certificato di abilitazione all’attività di consulente”.


 

dal primo giugno 2017 entrano in vigore le nuove regole

 

nuova classificazione Clp video

Le tre regole che le aziende agricole devono applicare dal primo giugno 2017

Con il primo giugno 2017 è definitivamente entrato in vigore il sistema Clp: anche per le aziende agricole cambiano le modalità di gestione dei prodotti utilizzati per la difesa delle colture.

Innanzi tutto è definitivamente cambiata la classificazione degli agrofarmaci e le vecchie etichette in Dpd sono andate definitivamente in pensione (non si troveranno più sul mercato prodotti etichettati con la vecchia classificazione).
Infatti dal primo giugno 2017 tutti i rivenditori non possono più commercializzare prodotti etichettati con la vecchia classificazione Dpd ma devono immettere sul mercato solo ed esclusivamente prodotti con la nuova classificazione Clp (quella con i pittogrammi a forma di rombo su sfondo bianco).
Ma per gli agricoltori c’è una buona notizia… grazie alla circolare dell’8 maggio il ministero della Salute ha fatto chiarezza sul fatto che gli agricoltori possono comunque utilizzare i prodotti che hanno in azienda con etichette in formato Dpd semplicemente adottando tre misure per potere svolgere la propria attività senza incorrere nelle sanzioni previste dalla normativa e utilizzare i prodotti con la vecchia classificazione Dpd eventualmente ancora presenti in azienda.
 

Regola 1
Non acquistare più prodotti con la vecchia classificazione Dpd

Dal primo giugno 2017 tutti i distributori d’Italia devono commercializzare solo prodotti classificati, etichettati e dotati della scheda di sicurezza in Clp.
 

Regola 2
Controlla il tuo armadietto degli agrofarmaci e trova i documenti di acquisto

Infatti è possibile utilizzare tutti i prodotti con la vecchia classificazione Dpd purché si riesca a dimostrare che sono stati acquistati entro il 31 maggio 2017. Quindi bisogna trovare il documento di trasporto o la fattura che attesti l’acquisto prima del 31 maggio 2017.
 

Regola 3
Trova le etichette e le schede di sicurezza in formato Clp di questi prodotti ed utilizzali in base alle indicazioni riportate nelle etichette e nelle schede di sicurezza aggiornate

Va individuata esattamente l’etichetta in formato Clp e la scheda di sicurezza in formato Clp di ogni prodotto Dpd presente in armadietto. Questa ricerca va fatta in base al numero di registrazione…
Ma attenzione: se non esiste nessuna documentazione in Clp di uno specifico prodotto fitosanitario (perché l’azienda produttrice non lo ha redatto) il prodotto fitosanitario non può più essere usato e deve essere smaltito come rifiuto pericoloso nel rispetto della normativa vigente in funzione del singolo prodotto (e con i relativi costi a carico dell’azienda agricola).
 
Solo operando in questo modo le azienda agricole saranno sicure di essere completamente in regola con la normativa e di non incorrere in pesanti sanzioni amministrative e penali.
 

Ma dove trovare etichette e schede di sicurezza aggiornate in Clp?

Sicuramente sono disponibili presso gli oltre 11.000 rivenditori che già utilizzano SDS OnDemand, uno strumento che ha lo scopo di fornire in modo tracciato le schede di sicurezza, le etichette e le comunicazioni obbligatorie dai produttori di mezzi tecnici ai rivenditori.
Trovi maggiori informazioni su www.sdsondemand.it.

Inoltre, in collaborazione con tutte le aziende partner di SDS OnDemand e gli oltre 11.000 distributori che usano il servizio, Image Line sta preparando il sistema che rende disponibile gratuitamente tutti questi documenti direttamente su tablet, smartphone e computer per ogni utilizzatore professionale e per ogni utilizzatore non professionale di prodotti fitosanitari.

Per sapere quando sarà disponibile questo nuovo servizio è necessario restare in stretto contatto con il proprio rivenditore di fiducia (privato, cooperativa o consorzio agrario) chiedendogli di fornirti le etichette e le schede di sicurezza aggiornate degli agrofarmaci con la vecchia classificazione.
Il nuovo servizio verrà infatti erogato gratuitamente dai diversi rivenditori che hanno l’onere di mantenere aggiornati tutti i loro clienti e che forniranno, a breve, questo nuovo servizio costantemente aggiornato e gratuito.
 
Scarica la circolare

 

 


SANZIONI Art. 24 D.L. 150/2012

Le sanzioni vengono previste dall’articolo 24 del DL 150 del 14/08/2012 pubblicato sul Supplemento ordinario n. 177 alla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30/08/2012 ed entrato in vigore il 14/09/2012

Acquisto o utilizzo di prodotti fitosanitari e di coadiuvanti senza essere in possesso del “Certificato di abilitazione” 
sanzione da 
5.000 a 20.000 euro

ART. 24 D.LGS 150/12     TUTTE LE SANZIONI:  




Il Piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari,adottato con Decreto del 22/01/2014 pubblicato su  GU n.35 del 12-2-2014 del MiPAAF  prevede che a decorrere dal 26 novembre 2015, chiunque intenda svolgere attività di acquisto e/o utilizzo p.f. deve essere in possesso di uno specifico certificato di abilitazione. Per ottenere tale certificato, tutti i soggetti, in possesso dei requisiti di accesso, di seguito indicati, sono tenuti a partecipare  ad appositi corsi di formazione e a superare, con esito positivo, l'esame finale.

Pertanto, il certificato di abilitazione costituisce requisito obbligatorio per chiunque intenda acquistare/utilizzare i prodotti fitosanitari destinati a utilizzatori professionali.

A tal proposito  la Giunta Regionale con deliberazione n 337 del 29/07/2015 ha approvato le "Disposizioni attuative del sistema di formazione obbligatoria e certificata per utilizzatori professionali, rivenditori e consulenti", per adeguare il sistema di formazione già esistente a quanto disposto dal D. Lgs n. 150/2012 e dal DM 22/01/2014.

Successivamente con DRD 241 del  22/09/2015 sono state approvate le "Linee guida per la realizzazione di interventi di formazione/aggiornamento per il conseguimento del certificato di abilitazione all'acquisto, conservazione e utilizzo dei prodotti fitosanitari".

L'attività di formazione per il conseguimento del Certificato di abilitazione  all'utilizzo di prodotti fitosanitari è gestita dai Settori Territoriali Provinciali sulla base delle procedure indicate dalle Linee Guida.

Tutti i soggetti interessati ad ottenere il certificato di abilitazione per l'acquisto e utilizzo dei patentino fitosanitario, devono presentare apposita istanza ai Settori Tecnici Provinciali competenti per territorio.


Linee guida per l'organizzazione dei corsi

icona di acrobatLinee guida (pdf 170 Kb)

icona di acrobatAllegati alle Linee guida (pdf 363 Kb)

Modulistica

word Istanza corso per utilizzatori

word Istanza corso utilizzatori (rinnovo)

word Istanza rinnovo per utilizzatori (crediti formativi)

word Istanza esame laureati/diplomati


NAPOLI - La richiesta può essere inoltrata a mezzo rrr

indirizzata a: 

Regione Campania - Serv. Territoriale Provinciale di Napoli

U.O.D. N. 52.06.18

Centro Direz. Is. A6 - 12° Piano

via G. Porzio 80143 Napoli


oppure inviare

via PEC dg06.uod18@pec.regione.campania.it


Per conoscere dove inviare nelle altre province: 

Indirizzi dove spedire le R/R/R o le PEC (NA, Av, Bn, Sa, Ce)   



Normativa vigente

icona di acrobatDECRETO MINISTERIALE 22 gennaio 2014(Adozione del Piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari)

icona di acrobatDelibera della Giunta Regionale n. 337 del 29/07/2015

icona di acrobatDecreto Dirigenziale n. 241 del 22/09/2015


REGIONE CAMPANIA

Rilascio del Certificato di abilitazione all'acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari

Rilascio del Certificato di abilitazione all'attività di consulente per i prodotti fitosanitari

Formazione ambito PSR

Misura 111 (Azioni nel campo della formazione professionale e dell'informazione)

Misura 331 (Formazione ed informazione)